/2022|LA PASSIONE DI SORDEVOLO 201’ed.-(n. 5 Le Origini)-gita per assistere alla rappresentazione

2022|LA PASSIONE DI SORDEVOLO 201’ed.-(n. 5 Le Origini)-gita per assistere alla rappresentazione

ASPETTANDO LA PASSIONE DI SORDEVOLO – 5

 

Prima di affrontarne la storia fissiamo un traguardo importante raggiunto: nel 2015 si e’ celebrata la 2oo’ edizione. Per l’occasione ha ottenuto il Patrocinio del Ministero per i “Beni e le Attività Culturali” e della Pontificia Commissione per i” Beni Culturali” per la Chiesa. In una lettera a firma del Cardinal Tarcisio Bertone, il Segretario di Stato di Sua Santità ha voluto sottolineare “la valenza … evangelizzatrice di questa rappresentazione, nella sua forma teatrale popolare, messa in scena con drammatico realismo dalla gente di Sordevolo”.

La SACRA RAPPRESENTAZIONE è un genere di teatro religioso nel quale si semplificano i messaggi tramite la parola (testo – narratore) ed i gesti (attori) con l’intento di insegnare e di fare immedesimare lo spettatore (→scopri la Storia in pdf  clicca qui)

La data della tradizione fissata nel 1816 della prima rappresentazione sordevolese potrebbe non essere vera! Vari documenti porterebbero a farci pensare ad un’origine più lontana. Notizie certe di rappresentazioni simili antecedenti in Piemonte ve ne sono in particolare due a Torino nel quattrocento.

A Roma a cavallo tra la fine del 1400 e l’inizio del 1500 nel Colosseo, durante le celebrazioni del venerdì santo, veniva recitata da una compagnia romana (ARCICONFRATERNITA DELLA BEATA VERGINE DEL CONFALONE) la Passione su un testo orale,  successivamente stampato nel 1501, ma alcuni  studiosi del medioevo fanno risalire ad anni prima. Sarà quel testo che giungerà a Sordevolo. L’autore è Monsignor DATI. Di lui e del testo ne parleremo nei prossimi articoli.

Pier Francesco Gasparetto (sceneggiatore, scrittore e drammaturgo) scrisse che nel ‘500 nelle  “…piccole borgate, grandi città vogliono la loro recita, il ciclo di Natale, della Passione, Il giudizio Universale, i Miracoli e le Vite dei Santi…“.

È difficile pensare che non vi siano state recite precedenti a Sordevolo o ad essere estraneo al filone del teatro popolare. Nel periodo tra il 500 e 700 nel paese si costruiscono ben sette chiese dimostrando una forte cultura religiosa e fede cristiana.

Tracce nel circondario sono state rinvenute nel libro dei conti del canonico Carrarino. Vi sono stati trovanti elementi che dimostrano a Biella nel 1529 vi è stata la rappresentazione della vita di Abramo e la processione delle “ANGIOLETTE” nella quale venivano rappresentati fatti del Nuovo ed Antico testamento. Quest’ultima venne abolita nel 1783 dal vescovo di BIELLA perché’ il messaggio non era più in linea con i tempi.

Sempre nella zona di Biella gli studiosi riportano rappresentazioni sulla Passione già nel 1809.

Nel 1777 vi sono tracce della prima rappresentazione sacra a Sordevolo: La Conversione di S. Agostino. L’alto livello della recita dimostra che a Sordevolo doveva essere presente una forte cultura teatrale del sacro.

Sempre a Sordevolo Delfino Orsi (giornalista, storico e critico del teatro popolare) ci dice che nel periodo della fine metà ottocento sono rappresentati Il Giudizio Universale e la Risurrezione ma anche la Passione. Nel 1850 si decise di mantenere solo la Passione perché’ le altre due recite richiedevano un’organizzazione scenica complessa.

Un aiuto per dipanare i dubbi potrebbe risiedere nel testo di Alessandro Girelli “LA PASSIONE DI SORDEVOLO” edito nel 1924. L’autore racconta che dieci anni prima si era tenuta la celebrazione dei cento anni alla quale parteciparono più di diecimila spettatori provenienti da tutte le valli. Anche il “BIELLESE” nell’edizione del 17 aprile del 1914 vi è scritto: “S’avvicina l’epoca del Centenario della grande rappresentazione della leggendaria Passione di Sordevolo….Il Comitato ha voluto che questo centenario riesca ….procurandosi nuovi ricchi vestiari dell’epoca e aumentando gli attori“.

Un altro contributo alla ricerca è stato dato in tempi recenti da Angelo Stefano Bessone recuperando dei quaderni intitolati ” DOCUMENTI ANALOGHI ALLA RAPPRESENTAZIONE DEL GIUDIZIO UNIVERSALE del 1850” dove al suo interno vi è il resoconto finanziario della PASSIONE intitolato: “PRODOTTO DELLA PRIMA RAPPRESENTAZIONE DELLA PASSIONE ESEGUITA IL 3 APRILE 1854”.

Per comprendere la storia della PASSIONE è necessario studiarne i suoi contenuti nascosti che vanno oltre alla recita. Per questo motivo il MUSEO DELLA PASSIONE, allestito nella chiesa di S. Marta, aiuta a tessere i numerosi fili con il passato per comprendere appieno ciò che la PASSIONE ci insegna.

Grazie a tutti coloro che ci daranno una mano aiutando i volontari dell’ASSOCIAZIONE TEATRO POPOLARE DI SORDEVOLO trascorrendo una giornata spensierata “ma ricca di notevoli spunti umani, culturali…”

TI INVITIAMO A COMUNICARCI LA TUA PRE-ADESIONE AL PIU’ PRESTO PER PERMETTERCI DI PRENOTARE I POSTI MIGLIORI! I POSTI DISPONIBILI SI STANNO ESAURENDO!  NON LASCIARTI SFUGGIRE L’OCCASIONE DI ASSISTERE AD UNA RAPPRESENTAZIONE UNICA IN ITALIA CON UN VALORE STORICO, CULTURALE E RELIGLIOSO.

Vi invitiamo a seguire l’iniziativa sul sito web del Circolo CARLO CASTIGLIONI ed inviarci le vostre domande, suggerimenti

→→⌈COMMENTI E PRENOTAZIONI⌋←←

Si ringrazia il Presidente dell’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo per l’autorizzazione all’uso del logo

QUI trovi dei documenti in pdf per approfondire l’evoluzione della rappresentazione sacra e un resoconto di una giornata descritta da Delfino Orsi↓:

→Rappresentazioni sacre: note e curiosita’ storiche

→note sulla scenografia

I precedenti articoli :

→ Prologo

→ Il paese    →L’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo

→ Ciak…Si Gira

DOVE: Sordevolo (Biella)

PROGRAMMA PROVVISORIO: Partenza in mattinata da Garbagnate. Si raggiunge il Santuario di Oropa: visita guidata del Santuario e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si raggiunge Sordevolo, in tempo per assistere alla rappresentazione della Passione in programma alle ore 16.30. Al termine della rappresentazione (durata 3 ore circa) si riprende il pullman per il rientro a Garbagnate. QUOTA A PERSONA EURO.70.- Comprendente: Trasporto con pullman Gran Turismo per tutto l’itinerario; Visita guidata del Santuario di Oropa; Pranzo in ristorante nei pressi del Santuario, bevande incluse; Assicurazione sanitaria e bagaglio Ami Assistance. Escluso biglietto spettacolo: costo in base al posto scelto. Minimo 40 partecipanti.

Organizzazione tecnica: GUGLIE VIAGGI

DOVE: Sordevolo (Biella)
QUANDO: in base alle prenotazioni 11 settembre spettacolo delle ore 16.30
COME PRENOTARE O CHIEDERE INFORMAZIONI: se vuoi contattare l’Ufficio Turismo e Cultura   clicca    → (disposizioni COVID19 – avviso per contatti)   o   → direttamente  alla pagina contattataci